Tetris – La via del Manifesto 

La via del Manifesto è un progetto grafico composto da dieci manifesti, realizzati da Nicola Lomurno, Ignazio Crapuzzi, Paolo Dambrosio, Graziano Pallotta, Ilaria Dimarno, Domenico Dambrosio, Ida Casamassima, Pietro Frizzale, Simona Cammisa, Francesco Miglionico. 

 in occasione del workshop curato da Testi Manifesti nell’ambito del progetto Tetris, scritto e ideato dal Liberfestival aps, beneficiario di un finanziamento previsto dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea. 

A lavoro

Il progetto

Avviato ad ottobre 2023 e dalla durata di dodici mesi, Tetris ha l’obiettivo di contribuire alla normalizzazione del dibattito pubblico e sconfiggere i pregiudizi sull’identità sessuale e di genere, specialmente in contesti sociali e scolastici. Il progetto prevede la realizzazione di diverse attività: workshop, eventi, talk, cineforum, tavole rotonde, in cui coinvolgeremo tutta la comunità altamurana, specialmente quella giovanile. Obiettivo principale è attivare delle tavole rotonde con le istituzioni scolastiche e con i rappresentanti politici, affinché si possa attivare un “punto sicuro”, ovvero uno spazio in cui tutti e tutte, non solo la comunità LGBTQAI+, possano sentirsi accolti e ascoltati.

Il Manifesto: una forma di racconto potetissma

Da sempre i Manifesti sono strumenti comunicativi potentissimi. Che si tratti di politica, ambiente, diritti, il Manifesto ha sempre trovato il modo per smuovere le acque e dare vita ad una reazione. 

In due giorni intensi di lavoro, i partecipanti al workshop hanno realizzato dei manifesti artistici in grado di raccontare in maniera creativa e del tutto personale, le diverse sfumature, idee e visioni legate ai diritti LGBTQAI+. 

I manifesti realizzati hanno dato vita ad una mostra esposta in occasione della sesta edizione del Liberdestival, oltre che essere oggetto di un’affissione pubblica, affinché tutta la comunità altamurana possa conoscere, seguire e partecipare alle attività di Tetris, ma soprattutto possa avvicinarsi a questo importante tema, con cuore e mente più aperta, e meno giudicante.